Ripristina la password

clicca per attivare lo zoom
Caricamento mappe
Non abbiamo trovato alcun risultato
aprire la mappa
Ospiti
Adulti
Età di 18 anni o più
0
Bambini
Dai 3 ai 14 anni
0
Neonati
Sotto i 3 anni
0
Chiudere
Risultati della tua ricerca
8 Novembre 2014

Come si gestisce l’attivazione luce e gas nella casa al mare in Salento?

Hai una bellissima casa in Salento, la usi poco e desideri affittarla? Allora devi provvedere a renderla funzionale per gli ospiti che verranno, con tutto il necessario per permettergli di passare le vacanze in totale comodità. A tal proposito, risulta indispensabile una nuova attivazione luce e gas, qualora non ci sia nella tua casa.

Dunque, dovrai affidarti a un provider con le offerte più convenienti per te ed efficienti per garantire un ottimo soggiorno ai tuoi inquilini. Ma scopriamo di più al riguardo.

Attivazione luce e gas: come fare?

Prima di passare alla spiegazione dettagliata di come si fa l’attivazione luce e gas, occorre conoscere la distinzione tra:

  • Attivazione luce e gas, che si effettua nel caso l’utenza sia già allacciata a un contatore
  • Allaccio luce e gas. In questo caso le procedure sono più lunghe, perché bisogna realizzare un impianto per attivare la nuova utenza e quindi il contatore.

Se devi eseguire l’allaccio luce e gas, il procedimento da effettuare è il seguente:

  • Contattare il fornitore con l’offerta luce e gas più conveniente per te. L’operatore, subito dopo, invierà la richiesta per l’allaccio al distributore locale, che dovrà fornirgli una risposta entro 2 giorni lavorativi.
  • Passato il tempo indicato, il distributore ti proporrà un preventivo che potrai accettare o rifiutare, nel tempo massimo indicato.
  • Accettato il preventivo, potranno iniziare i lavori di allacciamento alla rete di distribuzione, che potranno variare dai 10 ai 60 giorni lavorativi in base alla loro complessità.

Invece, nel caso dell’attivazione luce e gas, non sarà necessario eseguire lavori di allacciamento, in quanto il contatore è già installato. Basta soltanto seguire questi step:

  • Inoltrare la richiesta al fornitore luce e gas, che a sua volta provvederà a contattare il distributore per il preventivo.
  • La società distributrice ti comunicherà il preventivo entro 5 giorni lavorativi
  • Accettata la quotazione, inizieranno i lavori di attivazione del contatore, che avranno un tempo massimo di 7 giorni lavorativi.

Cerchi assistenza online per pratiche relative alla registrazione di un contratto di affitto? Clicca sul link per saperne di più.

Gestione attivazione luce e gas: documentazione e costi

Per richiedere l’attivazione luce e gas nella tua casa al mare, il provider avrà bisogno di una documentazione specifica che gli dovrai fornire tu. Si tratta di:

  • Dati anagrafici, ossia nominativo, codice fiscale e recapiti
  • Indirizzo di recapito
  • Dati relativi all’immobile e al titolo edilizio in base al quale è stato realizzato
  • Dichiarazione sostitutiva che attesta il possesso della casa
  • Codice POD (luce) e PDR (gas) del contatore da attivare
  • Potenza impiegata di kW
  • Uso della fornitura
  • Codice IBAN per domiciliazione bancaria.

Per quanto riguarda i costi dell’attivazione luce e gas, essisono ripartiti in base alla tipologia di mercato a cui si aderisce. Sul mercato tutelato dell’energia sono previsti i seguenti importi:

  • Contributo fisso di 23,00€
  • Oneri amministrativi dal costo di 27,59€
  • Imposta da bollo da 16,00€
  • Eventuale deposito cauzionale

Per ciò che concerne il mercato libero, i prezzi rimangono invariati tranne che per il contributo fisso, stabilito dal fornitore a cui ti affidi. Se invece di un’attivazione devi eseguire la voltura delle bollette della tua casa al mare in Salento, scopri come fare cliccando qui

Categoria: Senza categoria
Condividi

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.